venerdì 19 ottobre 2012

Bagni e bagni

In bagno lo spazio non è mai abbastanza


Tutte le volte che progettiamo un nuovo bagno è una lotta continua con i centimetri. Sarà che le case sono sempre più piccole e le esigenze sempre maggiori... 
Avere una vasca in bagno e non usarla è uno spreco, ma le vasche sono ormai  un lusso, sia per il tempo che ci si impiega per riempirle - i ritmi di oggi spesso consentono solo una doccia veloce -  sia per il costo  per il riscaldamento dell'acqua se abbiamo un boiler elettrico. E poi per una vasca ci vuole spazio, e se vogliamo fare un bel bagno rilassante non possiamo intrufolarci in un catino!

Per quello che riguarda i sanitari come i wc e i bidet ogni anno vengono sfornati nuovi modelli sempre più piccoli ed ergonomici (consigliata però  la tipica misura minima di 120 cm di spazio sulla parete se collocati in coppia). Vanno molto i sanitari appesi - ottimi per le maniache delle pulizie accurate -  per l'ingombro ridotto in profondità: fanno risparmiare spazio poiché sono attaccati al muro. Questa ambientazione a sinistra ha anche un pannello nascondi-tubi, una buona soluzione nel caso di adeguamento di un vecchio bagno: in questo caso le piastrelle eventualmente danneggiate dalla rimozione dei vecchi sanitari sono coperte dal pannello, e la nuova cassetta per il wc è integrata nello stesso. Dove lo spazio è ridottissimo si può (a malincuore) eliminare il bidet ed inserire una doccetta vicino al wc, già molto frequente nei bagni all'estero ma poco utilizzata da noi.




Sempre più spesso i bagni hanno la pavimentazione in parquet per un senso di omogeneità con il resto dell'abitazione, e anche per il piacevole senso di calore che il legno trasmette ai piedi nudi :-). In effetti mentre in cucina il pavimento in legno, seppur scenografico, è altamente sconsigliato (il continuo camminamento di fronte al lavello è fonte di sicuro danneggiamento, e l'eventuale perdita d'acqua bollente da una lavapiatti bizzosa porterà sicuramente al sollevamento in tempi più o meno lunghi della pavimentazione) il legno in bagno è una delle pavimentazioni più consigliabili, sempre  se scegliamo un'essenza che resista degnamente all'umidità, come ad esempio il teck.




Questi ad esempio sono i bagni di casa mia, e in 15 anni di utilizzo i pavimenti sono ancora quasi perfetti. Il quasi
è dovuto a quella volta che ho letteralmente carotato il pavimento con un paio di scarpe con i tacchi a spillo: avevo perso un gommino e il chiodo nel tacco ha fatto danni.



Certo, il mio sogno sarebbero dei bagni tipo questi, vista compresa:
http://www.andreakantelberg.com/

... poi smetto di sognare e torno alla dura realtà, e alla cronica carenza di spazio.

Ci sono alcuni miti da sfatare, per quello che riguarda il bagno. La necessità di un doppio lavabo, ad esempio, è sopravvalutata. Quando mai ci si lava in due contemporaneamente? Magari gli uomini non ci fanno caso, ma le donne sicuramente amano stare da sole, almeno in bagno! 
E la vasca idromassaggio? Anche quella ormai è fuori moda. Chiunque ne abbia istallata una dopo un primo momento di entusiasmo si è sicuramente reso conto che il non potere usare il bagno schiuma è un handicap, e che il beneficio del massaggio in una vasca casalinga è assolutamente relativo. In sovrappiù le bocchette di uscita dei getti sono difficili da pulire, e quasi nessuno si ricorda di fare un lavaggio di pulizia col liquido apposito almeno una volta al mese, col risultato che il bagno  può essere meno salutare di quanto sembri. Nel caso poi dei sanitari all-in-one come  i box doccia/vasca integrati con bagno turco, idromassaggio verticale e quant'altro, se non ben progettati con superfici lisce e spigoli arrotondati possono diventare un ricettacolo di muffe e microbi e sfidare qualsiasi approfondita pulizia.
no!!!

si!!!
Quindi se intendiamo rifare il bagno di casa, o stiamo studiando il progetto per il bagno della nuova casa, cerchiamo di operare delle scelte intelligenti in base alle nostre esigenze: meglio una doccia grande e comoda e un po' più di spazio intorno che una doccia misera e una vasca che resterà inutilizzata. Meglio un unico lavabo capiente con un piano utilizzabile come toilette per il trucco, che due lavabi che non utilizzeremo mai contemporaneamente.  Meglio piazzare la lavatrice in bagno a scapito di un bidet, se l'unico altro spazio disponibile sarebbe la cucina. Meglio un caldo parquet che un pavimento in piastrelle non armonizzato con il resto dell'appartamento. Ricordiamoci inoltre che per fare la doccia dentro una vasca da bagno la rubinetteria relativa deve essere ubicata dove il fondo della vasca è piatto, e quindi scegliamo una vasca di un modello compatibile con le nostre esigenze. Dove possibile evitiamo i gradini: in bagno sono pericolosissimi, ma gli idraulici e i muratori spesso ce li impongono per dare pendenza agli scarichi... facciamoli scavare più a fondo nella soletta, che si guadagnino il loro compenso!




Nessun commento:

Posta un commento